council2ver

I Gradi Criptici

La base allegorica del simbolismo criptico si rifà alla leggenda di Enoch, che compare nella tradizione massonica assai prima dei gradi criptici e costituisce lo sfondo che sta dietro il conferimento di questi gradi.

I gradi di Maestro Reale ed Eletto hanno a che fare con attività che vengono svolte durante la costruzione del Tempio di Salomone. Il Tempio fu costruito sul monte Moriah, ritenuto essere lo stesso monte di Jahveh dove Enoch aveva scavato una cripta costituita da nove volte sovrapposte, l'Arco Reale, nelle quali conservare segreti ed oggetti di grande valore per la Massoneria.

La leggenda dice che nella volta inferiore, il Nono Arco, Enoch mise una pietra cubica, conosciuta come la Pietra della Fondazione, sopra cui mise una placca d'oro triangolare, su cui era inciso il Tetragramma, l'inneffabile nome della Divinità. Informato da Dio che il mondo stava per essere distrutto dal diluvio e poi dal fuoco, Enoch eresse due stele sul monte, una di pietra, per resistere all'acqua, l'altra di mattoni per resistere al fuoco. Sui pilastri egli scrisse tutte le scienze e le arti conosciute dall'uomo, in modo che la loro conoscenza potesse sopravvivere alla distruzione. Nei pilastri scrisse anche informazioni per ritrovare la cripta, dove erano conservate informazioni supplementari. Enoch era il nonno di Noè, che sopravvisse al diluvio.

Da questo punto in poi le tradizioni massoniche riportate nei vari Riti divergono per particolari significativi. Quella riportata nel Rito Criptico di York riferisce che quando i lavoratori che stavano ripulendo il sito dove stava per essere costruito il Primo Tempio, scoprirono la Cripta scavata da Enoch. Re Salomone, informato della scoperta, ordinò che una volta speciale fosse scavata sotto il suo palazzo, dove depositò la Pietra della Fondazione con il triangolo d'oro, per essere conservati.

Questo ci porta nel vivo della costruzione del Tempio, che viene riferita nel rituale Criptico. Il simbolismo di Enoch dei nove Archi, la Pietra della Fondazione, la placca triangolare, l'arca dell'alleanza e numerosi altri dettagli ricorrono nelle cerimonie del Rito.

I misteri della Volta Segreta costituiscono un solido fondamento per lo sviluppo spirituale del Massone Criptico. Le cerimonie sono condotte da personaggi secolari, ma le attività svolte sono di natura essenzialmente sacerdotale. L'Illustre Maestro di un Concilio Criptico rappresenta la figura di un re sacerdote. Egli presiede infatti un Sacerdozio eletto di Guardiani della Sacra Volta.

 

 

 

I gradi di Maestro Reale ed Eletto sono necessari per completare il percorso iniziatico del massone nell'ambito dell'antica tradizione. Nei gradi della massoneria azzurra abbiamo un resoconto della perdita della Parola, la cerchiamo, ma non la troviamo. Nei gradi capitolari la cerchiamo e la ritroviamo, ma non siamo in grado di capire il significato di quel che abbiamo trovato. E' nei gradi criptici che troviamo infine la risposta e la spiegazione, venendo a scoprire come la Parola fu preservata ed il suo significato.

I gradi del Concilio, quindi, consentono al massone di comprendere appieno il significato dei rituali che si svolgono nella massoneria azzurra ed in quella capitolare. In essi il massone rappresenta il Maestro Costruttore, Hiram Abif, e apprende perché la Parola è andata perduta, nonché il segreto del suo recupero e della sua conservazione. Nel grado di Maestro Reale si viene a scoprire che esisteva un accordo fra i tre Eccellentissimi Gran Maestri che la Parola non sarebbe stata comunicata a nessuno fino a che il Tempio non fosse stato completato e soltanto in presenza di tutti e tre.

Nel grado di Eletto si apprende che la Parola è conservata nella cripta segreta della nostra anima. Infine nel grado di Maestro Super Eccellente apprendiamo che senza fedeltà non è possibile alcun successo e sia principi che poveri vanno incontro a sicura catastrofe.

Maestro Reale

Il grado di Maestro Reale simboleggia un adepto in cerca della luce massonica. I suoi sforzi sono alla fine premiati ed egli viene ammesso in una eletta compagnia che è stata messa a conoscenza dei segreti Criptici, non ancora disponibili al resto dell'organizzazione. Questo rituale ci insegna che non importa quali siano le incertezze della vita, alla fine il massone fedele otterrà il suo premio.

Le riunioni del grado sono tenuta nella Camera del Concilio, che rappresenta l'appartamento privato di re Salomone, dove si è consultato con i suoi due colleghi durante la costruzione del Tempio.

Il rituale consiste di due parti ben distinte, che si svolgono in due periodi di tempo diversi. Nel prima parte Hiram Abiff è attivo nella costruzione del tempio. Nella seconda il Tempio è quasi ultimato, perché l'Arca dell'Alleanza è già al suo posto nel Sancta Sanctorum, ma Hiram non c'è più, perché al suo posto Adoniram viene nominato Architetto Capo del Tempio.

Adoniram è rappresentato dal candidato; egli viene invitato a continuare il proprio lavoro, perché la sua ricerca non è ancora completata. Adoniram presenta un lavoro stupendamente compiuto, che rappresenta una vita pura e completa offerta al GADU. Segue una raccomandazione a ritenersi soddisfatto, perché a tempo debito riceverà la dovuta ricompensa. Essa arriverà dopo che la nostra vita sarà completata, cosa simboleggiata dall'ingresso nel nono arco (il nono arco è considerato simbolicamente il cancello della morte).

Hiram Abif viene nuovamente incontrato dal candidato in cerca della Verità e gli fornisce le sue considerazioni sulla morte, muovendosi lentamente attorno alla stanza, nella stesso senso del sole. Egli spiega che tutti gli uomini, sia esso un giovane apprendista o lo stesso re Salomone,sono uguali davanti a Dio.

Nella prima parte del rituale il triangolo rappresenta i tre Grandi Maestri possessori della Parola. Nella seconda parte il triangolo è spezzato, perché uno dei tre è morto e la Parola è andata perduta.

Maestro Eletto

Il rituale inizia con un personaggio, Zabud, amico intimo e favorito di re Salomone, che compare anche in altri rituali massonici. Dalla Bibbia sappiamo che egli era effettivamente amico e compagno di Salomone, essendo figlio del profeta Natan, artefice principale, insieme al sacerdote Zadok, della nomina a re di Salomone al posto dell'erede naturale Adonia.

Zabud viene condannato a morte per essere entrato nella Cripta Segreta non invitato, ma viene risparmiato dopo aver dimostrato la sua buona fede. Al suo posto viene giustiziata la sentinella Aishar, che si era addormentata, mancando al suo dovere. La sua morte consente a Zabud di essere ammesso nel concilio dei Maestri Eletti, il cui numero è fisso.

Quando il tempio di Salomone fu completato, un certo numero di segreti inerenti la sua costruzione fu perduto, ma i massoni furono avvertiti che se si fossero applicati con zelo e fervore essi sarebbero stati recuperati. Il grado di Maestro Eletto rivela come questi segreti sono stati preservati.

Questo grado completa l'educazione del massone per quanto concerne i misteri tramandati dall'Antica Massoneria e rappresenta la lettera finale del rito di York. Tuttavia, nel momento stesso in cui il candidato riceve questa conoscenza addizionale, gli vengono presentati nuovi simbolismi che richiedono da lui ulteriore applicazione per il perfezionamento del suo edificio spirituale.

Maestro Super Eccellente

Il grado di Maestro Super Eccellente non è un vero e proprio grado Criptico, nel senso che non ha niente a che vedere con la Cripta segreta. E' comunque annoverato fra i gradi criptici come preparazione del candidato al grado della Croce Rossa, il primo dei gradi Templari, ma non viene conferito da tutti i Concili nazionali.

Il rituale è uno dei più drammatici ed impressionanti dell'intera Massoneria ed è particolarmente significativo perché è l'unico basato direttamente sulla distruzione del tempio di Salomone da parte di Nabuccodonosor. Esso rappresenta una vivida rappresentazione dei valori della verità, amicizia e fedeltà e non manca mai di impressionare profondamente coloro che lo ricevono.

Copyright © 2018 - Sito Ufficiale del Gran Capitolo dei Liberi Muratori dell'Arco Reale d'Italia. Tutti i diritti riservati.

top